• Perché le pagine di un libro sono come le vele per un vascello, e "nessun vascello c'è che, come un libro, possa portarci in contrade lontane"
    (Emily Dickinson)
  • 26.3.14
    Come ridare nuova vita a "oggetti dormienti sugli scaffali".

    Gli scaffali di una delle "Librerie del Cigno" di Legambiente
    Le librerie del Cigno.
    È questo il nome scelto per le librerie costruite da Legambiente insieme ai cittadini campani.
    L’iniziativa, lanciata circa un anno fa dalla sezione regionale campana di Legambiente ha l’obiettivo promuovere la lettura in tanti luoghi in primis nei reparti ospedalieri. Il progetto si pone come obiettivo realizzare, grazie ai libri donati volontariamente da cittadini, tre diversi tipi di librerie: Librerie da Spiaggia, Libri al Centro e Libri in Soccorso.
    Il successo di questa iniziativa culturale e sociale, fortemente voluta dai volontari,
    è stato inaspettato: i cittadini campani, napoletani in particolare, hanno donato oltre 25mila libri.
    Grazie a queste donazioni sono state realizzate, ad oggi, 50 librerie presso alcuni stabilimenti balneari delle località costiere, una libreria di 150mq nella Galleria del Centro Commerciale Auchan Argine a Ponticelli nella periferia di Napoli e 5 librerie presso gli Ospedali del Monaldi, Santobono, Ospedale di Gragnano e Ospedale Cardarelli.
    Le librerie si autogestiranno: i pazienti potranno prendere gratuitamente un libro e donarne uno già letto attraverso familiari e visitatori.

    Il 5 marzo l’inaugurazione, l’ultima in ordine temporale, della libreria del reparto di Talassemia dell’Ospedale Cardarelli di Napoli, il più grande del Sud Italia. La libreria è stata realizzata da Legambiente grazie ai libri donati dai cittadini, dalle scuole di Napoli e provincia, dai circoli di Legambiente e grazie al contributo e alla sensibilità dell’azienda Papa Ecologia.

    Soprattutto questa libreria è fiore dell’occhiello dell’iniziativa perché consente, come hanno sottolineato anche Michele Buonomo e Pasquale Colella rispettivamente presidente di Legambiente Campania e coordinatore del progetto per Legambiente, contribuisce ad aiutare i pazienti colmando “i vuoti nelle lunghissime giornate di degenza.”

    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa