• Perché le pagine di un libro sono come le vele per un vascello, e "nessun vascello c'è che, come un libro, possa portarci in contrade lontane"
    (Emily Dickinson)
  • 3.3.13
    A partire da quest'anno, al Salone del Libro, sarà nominata una Regione ospite

    L’edizione 2013 del salone internazionale del libro, che si terrà a Torino dal 16 al 20 maggio, sarà caratterizzata da tante novità, tra cui l'istituzione di una Regione come ospite d'onore che ogni anno potrà “mettersi in mostra” durante la manifestazione per promuovere la propria cultura. Già da molti anni le diverse regioni italiane avevano ampio spazio nella kermesse torinese, ma da quest’anno si cambia registro: grazie ad un’iniziativa dell'assessore alla Cultura della Regione Piemonte Michele Coppola, condivisa con il “collega” calabrese Mario Caligiuri, ogni anno una Regione esporrà nella vetrina del Salone il suo patrimonio artistico, le sue realtà editoriali e culturali, le iniziative in corso e quelle in progetto. L’obiettivo è quello di portare al pubblico esperienze che altrimenti sarebbero relegate alle singole realtà locali.

    Si comincia con la Calabria che, non a caso, presiede la Commissione Cultura delle Regioni. La scelta è significativa anche perché tra gli obiettivi della Giunta Regionale la cultura è indicata tra le azioni di contrasto alla criminalità organizzata. Attraverso il coinvolgimento dei giovani, protagonisti di un auspicato riscatto collettivo, la Regione metterà in atto una serie di iniziative per la promozione della lettura, per lo sviluppo delle biblioteche e delle tecnologie digitali. Uno fra tutti, il progetto “Calabria Jones” che impegna 6.000 ragazzi nei numerosi siti archeologici del territorio.

    A Torino quest’anno la cultura calabrese sarà presente con tutte le sue sfaccettature: ci saranno mostre e spettacoli, sia teatrali che musicali, che racconteranno la storia e il patrimonio artistico, l'archeologia, l'enogastronomia e, immancabile in un salone del Libro, la letteratura, con i ricordi dedicati a Corrado Alvaro e a Stefano D'Arrigo, e l'arte contemporanea calabrese. Ad aggiungere valore interverranno poi scrittori e giornalisti come Mario Fortunato, Carmine Abbate (vincitore dell’edizione 2012 del Premio Campiello), Mimmo Gangemi, Marina Valensise, Corrado Calabrò.

    Ma i veri protagonisti saranno i ragazzi, incentivati a partecipare attivamente al Salone: i ragazzi delle scuole calabresi faranno parte, infatti, della redazione di Bookblog, l'iniziativa promossa in collaborazione con La Stampa, che “alimenterà” in tempo reale, con articoli, interviste e servizi fotografici, il sito della manifestazione.

    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa